Orientare vuol dire aiutare i ragazzi nelle scelte consapevoli sul loro futuro.

Adisu Puglia e Università di Bari hanno firmato una convenzione che non offre soltanto ai diplomandi il classico orientamento sui piani di studio e i corsi di laurea. Fanno di più. Portano l’idea stessa di diritto allo studio nella sua concretezza al’attenzione dei ragazzi, mostrano loro le mille articolazioni di questo diritto costituzionale, raccontano in una serie di incontri attraverso quali canali è possibile conoscere ed usufruire dei servizi loro offerti.

Adisu Puglia non è più soltanto alloggi e mense, è anche borse di studio all’estero, attività culturali, formazione, accesso allo sport ed alla cultura, sconto sugli spettacoli, biblioteche universitarie. In tanti sono gli studenti universitari che poco conoscono questo servizio, che permette loro di risparmiare somme ingenti su testi che invece è possibile portare a casa per preparare gli esami.

Formare studenti consapevoli vuol dire per Adisu e per il sistema universitario ricevere dei feedback fondamentali non solo per il riscontro dell’efficacia di queste azioni, ma per fornire agli stessi enti nuovi strumenti di conoscenza e idee innovative per realizzate il diritto allo studio. Si tratta insomma di una vera e propria campagna di alfabetizzazione dei diritti dello studente, che proseguirà in questi mesi e si estenderà progressivamente in tutta la regione. Non solo diritti, dunque, ma diritti e consapevolezza.

Le basi per l’università del futuro.